FB IN TW YT
prima dopo

Sei in: Home_news_Adotta un'opera d'arte del Museo degli Innocenti

Adotta un'opera d'arte del Museo degli Innocenti

di Ilaria Giannini il 03.07.2012

L’Istituto degli Innocenti di Firenze, centro per la cultura e l’educazione fin dalla sua fondazione nel Quattrocento, lancia un appello internazionale a tutti gli amanti dell’arte. Chi vuole può diventare un vero e proprio mecenate e finanziare la creazione del MUDI, il nuovo Museo degli Innocenti, che raccoglie il patrimonio artistico formatosi nei secoli nell'istituto: una collezione di opere di grandi artisti, pittori e scultori che nel tempo hanno reso bello il 'luogo' dell'accoglienza.

"Adotta un'opera d'arte" è una delle più recenti iniziative per ridisegnare il nuovo MUDI. La campagna è finalizzata alla ricerca di nuove risorse e sostenitori per far fronte al restauro di ventiquattro opere in precario stato di conservazione, per la maggior parte databili tra il XIV e il XVI secolo e nella maggior parte dei casi mai esposte al pubblico.

Un’occasione unica anche per i toscani che vivono all’estero di sponsorizzare un’istituzione radicata nel cuore di Firenze. Si può “adottare” una singola opera per intero oppure donare una quota dell’importo previsto per il restauro. La stessa opera, una volta esposta, sarà affiancata da una targa con il nome del donatore che sarà citato inoltre nel catalogo del museo, fra i sostenitori.

Per vedere il catalogo delle opere: clicca qui
Per informazioni sulla campagna: Dottoressa Cecilia Sandroni +39 335 1987642
restaurimudi@istitutodeglinnocenti.it

Testimonial della campagna Fabrizio Moretti, giovane e importante gallerista, antiquario e storico dell'arte, che ha voluto donare all'iniziativa il proprio contributo con un video di presentazione di alcune opere in attesa di restauro.

Calendario

EVENTI

SU

GIU

SCORRI PER MESE

Adesso anch'io sono "toscano nel mondo!"

L'ASSOCIAZIONE

Siamo gi  presenti in oltre 40 paesi
Siamo gi  presenti in oltre 40 paesi

Siamo gi presenti in
oltre 40 paesi

TWITTER

facebook