FB IN TW YT
prima dopo

Sei in: Home_news_Il robot "Octopus" del Sant'Anna di Pisa arriva a Londra

Sbarca a Londra “Octopus”, il robot che dà nome al progetto finanziato dall’Unione Europea e coordinato da Cecilia Laschi, vicedirettore dell’Istituto di Biorobotica della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa. “Octopus”, con i suoi tentacoli “soft” e con la forma ispirata a quella di un autentico polpo, sarà protagonista al Museo della Scienza della capitale britannica, dove Cecilia Laschi e il ricercatore Matteo Cianchetti racconteranno al pubblico come è stato costruito, con quali finalità e come funziona la loro creazione.
Il progetto sarà presentato nel fine settimana di Halloween, dal 30 ottobre al primo novembre, scelto proprio dal Museo della Scienza, come esempio di una robotica innovativa e da Londra hanno fatto sapere che le prenotazioni all’evento sono già numerose.

Per tradizione, i robot hanno sempre richiamato un aspetto umanoide, mentre adesso gli scienziati guardano al mondo animale in cerca di ispirazione: il progetto vuole replicare la destrezza del polpo e, in un futuro non troppo lontano, un robot soft come “Octopus” potrà essere utilizzato in compiti importanti, come ad esempio nella riparazione di strutture subacquee (oleodotti e scafi di navi), nonché in operazioni di ricerca e soccorso negli abissi marini, arrivando a scrutare luoghi che per gli uomini sarebbero difficili o pericolosi da raggiungere.

Alla ideazione di “Octopus” hanno partecipato università sparse in tutta Europa e il progetto ha avuto il pregio di unire Pisa e Pontedera, rispettivamente sede della Scuola Superiore Sant’Anna e del suo Istituto di Biorobotica, con Livorno, dove l’Istituto di Biorobotica ha il suo Centro di Robotica Marina, ospitato nella struttura dello Scoglio della Regina, dove il robot polpo ha mosso i primi passi, o meglio si è bagnato per la prima volta.

Calendario

EVENTI

SU

GIU

SCORRI PER MESE

Adesso anch'io sono "toscano nel mondo!"

L'ASSOCIAZIONE

Siamo gi  presenti in oltre 40 paesi
Siamo gi  presenti in oltre 40 paesi

Siamo gi presenti in
oltre 40 paesi

TWITTER

facebook